9:00 - 19:00

Dal Lunedi al Venerdi

06 4782 3397

Chiamaci senza impegno

FacebookTwitterLinkedinGoogle+

Search
 

Blog

Novità nel mondo della Giurisprudenza

USURA: LE SEZIONI UNITE BOCCIANO L’USURA SOPRAVVENUTA – Studio Legale Gelsomina Cimino

CASSAZIONE USURA

USURA LE SEZIONI UNITE BOCCIANO L’USURA SOPRAVVENUTA Con la recente pronuncia n. 24675 a Sezioni Unite depositata lo scorso 19 ottobre la Suprema Corte ha posto fine all’annoso dibattito sviluppatosi a seguito della entrata in vigore della L. 108/1996 sui tassi usurai. Invero la legge 7 marzo 1996, n. 108 è intervenuta, sul piano civilistico, a modificare l’art. 1815, comma 2, c.c. il quale prevede, nella sua attuale versione che “se sono convenuti...

Continue reading

FONDO PATRIMONIALE: OPPONIBILITA’ AI CREDITORI-Studio Legale Gelsomina Cimino

avvocato gelsomina cimino fondo patrimoniale

FONDO PATRIMONIALE: OPPONIBILITA’ AI CREDITORI La Corte di Cassazione con la sentenza n. 23955/17 è intervenuta nel giudizio di opposizione all'esecuzione avanzato da due coniugi, i quali affermavano, a sostegno delle proprie deduzioni, l'esistenza, su alcuni dei beni immobili pignorati dal creditore procedente, della costituzione di un fondo patrimoniale. L'opposizione era stata rigettata sia in primo che in secondo grado, in quanto, secondo i giudici di merito non era stata raggiunta la...

Continue reading

BOCCIATURA DA ANNULLARE SE LA SCUOLA NON INFORMA IL GENITORE SEPARATO-Studio Legale Gelsomina Cimino

avvocato

BOCCIATURA DA ANNULLARE SE LA SCUOLA NON INFORMA IL GENITORE SEPARATO Il TAR Friuli Venezia Giulia con la sentenza n. 312/17 ha dato attuazione al principio della bigenitorialita’ così come inteso nel nostro Ordinamento, con la legge 54/2006 che ha sancito il diritto del bambino, anche in caso di separazione dei genitori, a mantenere un rapporto equilibrato e continuativo, indicando a tal fine l’istituto dell’affidamento condiviso. A ricorrere al Giudice Amministrativo e’...

Continue reading

MISURE DI PREVENZIONE: LA PERICOLOSITA’ PASSA AI SUPREMI GIUDICI-Studio Legale Gelsomina Cimino

AVVOCATO CIMINO

Che la sentenza della Grande Camera della Corte EDU (23 febbraio 2017, De Tommaso c. Italia), la quale condannava l’Italia per la violazione dell’art. 2 prot. 4 CEDU, per il ritenuto deficit di prevedibilità e tassatività della disciplina delle misure di prevenzione nella descrizione delle condotte idonee a essere prese in considerazione per la valutazione della pericolosità sociale del soggetto proposto alla misura, avrebbe provocato nel nostro Ordinamento delle vere...

Continue reading

LA CONDOTTA DEL PEDONE DIMINUISCE LA RESPONSABILITÀ DELL’AUTOMOBILISTA SOLO SE ASSOLUTAMENTE ECCEZIONALE-Studio Legale Gelsomina Cimino

pedone incidente stradale

LA CONDOTTA DEL PEDONE DIMINUISCE LA RESPONSABILITÀ DELL’AUTOMOBILISTA SOLO SE ASSOLUTAMENTE ECCEZIONALE La Corte di Cassazione con la sentenza n. 45795 dello scorso 5 ottobre 2017 è tornata ad occuparsi del “ruolo” del pedone in un incidente stradale in cui si trovi coinvolto. Il ricorso era stato proposto da un imputato condannato sia in primo grado che in appello per aver cagionato, a seguito di impatto, mentre percorreva un tratto di strada...

Continue reading

SE LA MULTA NON È STATA NOTIFICATA, VA IMPUGNATA LA CARTELLA ESATTORIALE-Studio Legale Gelsomina Cimino

multa notifica

SE LA MULTA NON È STATA NOTIFICATA, VA IMPUGNATA LA CARTELLA ESATTORIALE Con la sentenza n. 22080 dello scorso 22.09.2017 le Sezioni Unite della Cassazione hanno risolto l’annoso contrasto giurisprudenziale in tema di cartelle di pagamento per multe non notificate. La questione trae origine dall’impugnazione da parte di un automobilista che aveva agito nei confronti dell'amministrazione in opposizione alla cartella di pagamento notificatagli per multe a seguito di violazione del Codice della...

Continue reading

VIOLENZA SESSUALE: DOVE COMINCIA IL TENTATIVO-Studio Legale Gelsomina Cimino

violenza sessuale

VIOLENZA SESSUALE: DOVE COMINCIA IL TENTATIVO La sentenza n. 43802/2017 della Corte di Cassazione, sez. III Penale, emessa lo scorso 22.09.2017, si esprime su un presunto caso di violenza sessuale e in particolare sulla condanna per il reato di cui all’art.609 bis c.p. (violenza sessuale) comminata a un uomo, sia in primo grado che in sede di gravame, il quale con violenza aveva costretto la vittima a subire atti sessuali, estrinsecati...

Continue reading

RITENUTE INPS: DEPENALIZZAZIONE E ARCO TEMPORALE-Studio Legale Gelsomina Cimino

omesso versamento ritenute

RITENUTE INPS: DEPENALIZZAZIONE E ARCO TEMPORALE Con la Sentenza n. 39464/2017 la Corte di Cassazione è intervenuta sulla spinosa tematica riguardante il reato di omissione del versamento delle ritenute previdenziali e assistenziali operate sulle retribuzioni. In questo caso a ricorrere per la cassazione della sentenza del Giudice per le indagini preliminari, è il procuratore generale presso la Corte d’Appello. Il GIP, infatti, aveva prosciolto l’imputato con sentenza ex art. 129 c.p.p. ossia...

Continue reading

PIENA ATTENDIBILITA’ A FACEBOOK PER INDIVIDUARE IL COLPEVOLE-Studio Legale Gelsomina Cimino

facebook

FACEBOOK PIENA ATTENDIBILITA’   PER INDIVIDUARE IL COLPEVOLE http://www.studiolegalecimino.eu La Cassazione, con la recentissima sentenza n. 45090/2017 ha dato via libera all’identificazione del responsabile di reato, mediante i social network, ritenendola pienamente "attendibile" E’ il caso di un uomo riconosciuto colpevole sia in primo grado che in appello dei contestati reati di concorso in rapina e porto d’armi. Ricorrendo in cassazione, l’imputato lamentava carenza e illogicità della motivazione della Corte d’Appello in ordine al...

Continue reading

RISPONDE DI PECULATO IL NOTAIO CHE TRATTIENE LE SOMME DEL CLIENTE DESTINATE ALL’ERARIO-Studio Legale Gelsomina Cimino

peculato notaio

RISPONDE DI PECULATO IL NOTAIO CHE TRATTIENE LE SOMME DEL CLIENTE DESTINATE ALL’ERARIO La Corte d’Appello di Roma, con la sentenza del 15.03.2017 n. 2094 ha stabilito che commette il reato di peculato il notaio che si appropria di somme ricevute dai clienti per il pagamento dell'imposta di registro per atti di compravendita immobiliare da lui rogati. Secondo il dettato dell’art. 314 Il pubblico ufficiale o l’incaricato di un pubblico servizio che,...

Continue reading